Nerone

NeroneIl corso
Il corso affronta la tematica della devianza e violenza sessuale nei soggetti autori di reato e con esperienza di detenzione. Il corso di formazione previsto affronta l’argomento attraverso l’esposizione dei principali fattori di rischio del comportamento sessuale aggressivo e la discussione di gruppo sulle relative difficoltà nell’approccio con le persone in oggetto.

Finalità e obiettivi
Rivolgendosi ai volontari penitenziari il progetto intende fornire strumenti teorico-pratici per:
* migliorare le capacità di interazione con gli autori di reati sessuali
* ampliare la conoscenza del fenomenodella pedofilia e della violenza sessuale su un adulto non consenziente
* garantire una maggiore sicurezza personale degli operatori volontari
* sviluppare l’acquisizione di comportamenti adeguati e di strumenti di prevenzione nei confronti dei soggetti in questione
* rendere possibile uno spazio di discussione e confronto fra operatori su questi temi.

A chi è rivolto
Il corso di formazione è rivolto a volontari che hanno già acquisito un minimo di esperienza nel settore penitenziario e che si sentono motivati ad approfondire le conoscenze specifiche della devianza sessuale. Il numero previsto di partecipanti è di 20.

Metodologia
Oltre alle lezioni frontali verranno utilizzate metodologie del focus group per l’individuazione di gruppi di discussione e del role playing per ciò che concerne l’applicazione delle tecniche di trattamento del delinquente sessuale. Caratteristica didattica del corso è il molteplice approccio formativo, con una fase teorica dedicata agli aspetti principali della devianza sessuale, una fase esemplificativa con la discussione dei casi concreti relativi a storie di abuso ed una fase applicativa con simulazioni e giochi di ruolo.

Tutor Maria Milani

Programma:
1° giornata – sabato 6 novembre 2004

ore 10.00 – 13.30 Diffusione del fenomeno della devianza sessuale in Italia. Gli strumenti di contrastodel fenomeno: la normativa e la prevenzione (1° parte) Dott.ssa Cristiania Panseri
ore 15.00 – 18.30 Diffusione del fenomeno della devianza sessuale in Italia. Gli strumenti di contrasto del fenomeno: la normativa e la prevenzione (2° parte) Dott.ssa Cristiania Panseri

2° giornata – sabato 13 novembre 2004

ore 10.00 – 13.30 La presa in carico del delinquente sessuale: gli strumenti per la valutazione e le tecniche di trattamento (1° parte) Dott.ssa Valentina Palmucci
ore 15.00 – 18.30 La presa in carico del delinquente sessuale: gli strumenti per la valutazione e le tecniche di trattamento (2° parte) Dott.ssa Valentina Palmucci

3° giornata – sabato 20 novembre 2004

ore 10.00 – 13.30 Il progetto In.Tra.For.Wolf: un esempio di intervento per il condannato per reati sessuali: Tecniche di colloquio con il sexual offender (1° parte) Dott. Silvio Ciappi
ore 15.00 – 18.30 Il progetto In.Tra.For.Wolf: un esempio di intervento per il condannato per reati sessuali: Tecniche di colloquio con il sexual offender (2° parte) Dott. Silvio Ciappi

4° giornata – sabato 27 novembre 2004

ore 10.00 – 13.30 Discussione di casi concreti di storie di abuso: Simulazione di colloqui (1° parte) Dott. Silvio Ciappi
ore 15.00 – 18.30 Discussione di casi concreti di storie di abuso: Simulazione di colloqui (2° parte) Dott. Silvio Ciappi

5° giornata – sabato 4 dicembre 2004

ore 10.00 – 13.30 Le principali teorie eziopatogenetiche sul tema della devianza sessuale: i vari modelli esplicativi e confronto (1° parte) Dott.ssa Valentina Palmucci
ore 15.00 – 18.30 Le principali teorie eziopatogenetiche sul tema della devianza sessuale: i vari modelli esplicativi e confronto (2° parte) Dott.ssa Valentina Palmucci

Nerone