Lucignolo

LucignoloIl corso
Il corso affronta il tema della devianza giovanile, attraverso l’esposizione delle principali teorie criminologiche e l’analisi dell’andamento del fenomeno in Italia. Si occupa inoltre, delle finalità e specificità del processo minorile, del concreto lavoro dei Tribunali per i Minorenni e dei nuovi approcci della giustizia riparativa.

Finalità
La finalità del progetto è quella di diffondere, attraverso una maggiore conoscenza del fenomeno della devianza giovanile, una cultura e un approccio fondato sulla mediazione e sulla capacità di prevenzione e recupero di ragazzi che, altrimenti, troverebbero come unica risposta da parte di una società di adulti, il carcere e la punizione.

Obiettivi:

  • migliorare la capacità di interazione con i minori autori di reato;
  • ampliare le conoscenze del fenomeno della devianza giovanile;
  • sviluppare l’acquisizione di comportamenti adeguati e di strumenti di prevenzione nei confronti dei giovani devianti;
  • rendere possibile uno spazio di discussione e confronto fra operatori su questi temi.
  • Metodologia
    La caratteristica didattica del corso risiede nel molteplice approccio formativo che comprende una fase teorica dedicata alle teorie criminologiche, ai fattori di rischio della devianza giovanile, ai fenomeni del bullismo e delle baby gangs, una fase di acquisizione delle conoscenze sulle norme del processo minorile e sul lavoro dei Tribunali, una fase esemplificativa con la discussione di casi concreti.

    A chi è rivolto
    II corso è rivolto a quindici destinatari tra volontari penitenziari, volontari delle comunità d’accoglienza per minori, volontari delle associazioni che operano con minori in condizioni di disagio.

    Tutor: Maria Milani

    1 ° Giornata: sabato 30 settembre 2006
    ore 9,30 / 13,30 – 14,30 / 18,30
    Silvio Ciappi, Criminologo
    La devianza giovanile: considerazioni socio-criminologiche

    2° Giornata: sabato 7 ottobre 2006
    ore 9,30/13,30- 14,30/18,30 Valentina Palmucci, Criminologo
    La giustizia riparativa: la mediazione penale minorile in Italia

    3° Giornata: sabato 14 ottobre 2006
    ore 9,30/1 3,30- 14,30/18,30
    Cristiania Panseri. Criminologo
    II processo minorile in Italia: i criteri ispiratori, le norme

    4° Giornata: sabato 11 ottobre 2006
    ore 9,30/13,30
    Gianfranco Casciano, Presidente del Tribunale dei Minori
    Come lavora il Tribunale per i Minorenni
    ore 14,30/18,30
    Cristiania Panseri. Criminologo
    L’andamento del fenomeno e le risposte dei Tribunali italiani

    5° Giornata: sabato 18 ottobre 2006
    ore 9,30/13,30 Fiorenzo Cerruto, Direttore dell’ Istituto Penale Minorile di Firenze
    L’Istituto Penale Minorile di Firenze: l’organizzazione, la popolazione detenuta e la situazione attuale
    ore 14,30/18,30
    Valentina Palmucci, Criminologo
    Bullismo e baby gangs

    Lucignolo